Thermocold - Innovative systems for heating and air conditioning
News

News (21)

Vincoli che aguzzano l'ingegno

constraints inspire geniality1

Non ci sono vincoli impiantistici che non possono essere superati con un'apparecchiatura Thermocold.
I nostri clienti sanno che l'ampio portafoglio prodotti Thermocold può garantire la massima flessibilità di installazione anche per le sfide più ardue.
Il progetto sviluppato per il comfort di un'area militare in Polonia dimostra come sia possibile ottenere un sistema efficiente e sostenibile anche in presenza di spazi limitati e layout complessi: il cliente ha chiesto una soluzione affidabile a basso consumo energetico in grado di soddisfare specifici requisiti di spazio.

“Non c'era altro luogo in cui queste unità potessero essere installate. Era una situazione molto particolare e un cliente molto esigente. È una storia molto lunga.”

…ha dichiarato il nostro distributore, orgoglioso di aver trovato la soluzione ad una richiesta molto complessa grazie a Thermocold.

Una combo perfetta per il massimo comfort
La soluzione fornita al cliente è un sistema modulare Full Inverter composto da 5 EPIC collegati tra loro in configurazione modulare, collocati in un vano tecnico molto piccolo con canalizzazione per lo scarico dell'aria grazie a ventilatori EC ad alta prevalenza che garantiscono 100 Pa di prevalenza utile.

In grado di sviluppare una capacità di raffreddamento totale di 250 kW, i cinque chiller sono collegati in cascata e controllati dal sistema MULTI-MANAGER, un dispositivo sofisticato in grado di gestire, tramite un unico controllore, le principali funzioni e modalità operative di un gruppo di unità idroniche in configurazione modulare.


constraints inspire geniality2Al servizio dell'area militare, per la climatizzazione di uffici e aree comuni, il sistema offre un funzionamento continuo e affidabile, grazie alla presenza di un’unità di backup, e prestazioni eccellenti grazie al bilanciamento dei carichi termici tra i singoli moduli.
L'efficienza globale è ulteriormente aumentata grazie ai compressori Inverter e ai ventilatori EC ad alta prevalenza che permettono di modulare la capacità prodotta in funzione della richiesta di carico dell'impianto, ottimizzando il consumo di energia a tutte le condizioni operative!
Questo non è l'unico vantaggio del sistema Inverter: la silenziosità della macchina è fortemente incrementata grazie ai carichi parziali e il compressore inverter aumenta notevolmente la vita utile dell’unità, riducendo al minimo i costi di manutenzione.

constraints inspire geniality3L'idea di offrire questa potente combinazione si è rivelata la soluzione vincente che il cliente ha cercato disperatamente: la configurazione modulare ha permesso il superamento dei vincoli di spazio rendendo possibile il posizionamento delle unità lungo le pareti del piccolo vano tecnico, come mostrato in figura. Mentre la tecnologia dell'inverter ha permesso di ottimizzare le prestazioni in base ai carichi termici reali richiesti dall'impianto, facilitando il soddisfacimento dei rigidi requisiti di progetto, a favore degli interessi di lungo termine del cliente.

ENERGY Recovery Leaders

energy recovery leaders

Scegli ENERGY per il tuo pianeta planet icon

ENERGY - Unità multifunzione 2+2 tubi aria/acqua
Nata per garantire all'utente una soluzione green e a basso consumo, il suo nome deriva da "Recupero di energia", il principio base sul quale è stata ideata. L'unità è in grado di recuperare il calore che con una tradizionale pompa di calore andrebbe dissipato in atmosfera, utilizzandolo per produrre acqua per usi sanitari.

Il risultato è un sistema "All in one" che garantisce all'utente, la climatizzazione estiva e invernale insieme alla produzione di acqua sanitaria in un’unica apparecchiatura, sostituendosi quindi a tutti i sistemi misti tradizionali composti da caldaia + gruppo frigorifero e caldaia + pompa di calore.

Il vantaggio per il pianeta è duplice sia in termini di consumi che di emissioni di CO2 in atmosfera, sia rispetto alla classica pompa di calore, che e soprattutto, rispetto a sistemi con caldaia + pompa di calore.
 energy recovery leaders2

 Cosa sai delle unità Multifunzione?

Le unità multifunzionali garantiscono il condizionamento estivo / invernale e la produzione di acqua calda sanitaria in base alle richiesta dell'impianto. L'unità può funzionare in diverse modalità operative, ognuna indipendente dalle altre.

  • COOLING MODE
    L'unità funziona in modalità chiller, dissipando il calore attraverso uno scambiatore di calore a batteria alettata.

  • HEATING MODE per riscaldamento
    L'unità funziona in modalità pompa di calore, attraverso lo scambiatore di calore dedicato al condizionamento dell'aria, con produzione di acqua ad alta temperatura e gestione dei cicli di sbrinamento necessari.

  • HEATING MODE per produzione acqua calda sanitaria
    A differenza di una pompa di calore tradizionale, l'acqua calda per usi sanitari viene prodotta a temperature più elevate attraverso uno scambiatore di calore dedicato, che funziona indipendentemente dallo scambiatore di calore per il condizionamento d'aria.

  • COOLING MODE + HEATING MODE per produzione acqua sanitaria
    L'unità funziona in modalità chiller e contemporaneamente fornisce acqua calda sanitaria gratuitamente, grazie al recupero totale del calore di condensazione, ideale durante la stagione estiva.

energy recovery leaders3

Le unità Multifunzione sono considerate la soluzione con il più basso consumo energetico...
Sai perchè?
Hai mai sentito parlare dell'indice TER?

La complessa tecnologia delle unità multifunzione richiede un metodo di misurazione avanzato in grado di considerare anche il recupero di calore nel calcolo dell'efficienza reale.
TER è l'unico indice ufficialmente riconosciuto da Eurovent per misurare le prestazioni di un'unità multifunzione mentre opera in modalità raffreddamento e riscaldamento simultanei.
Viene calcolato come rapporto tra la somma della potenza termica e frigorifera fornita all'impianto e la potenza elettrica assorbita. Il TER raggiunge il suo valore massimo quando i due carichi opposti sono completamente bilanciati.
Più bilanciati sono i carichi dell'impianto, maggiore è il TER: può persino raggiungere valori fino a 7≈8 quando i carichi di riscaldamento e raffreddamento sono completamente bilanciati!
Ciò significa che per ogni € / kW h speso per il comfort dell'edificio potresti ottenere fino a 7≈8 kW di capacità per raffreddare o riscaldare i tuoi ambienti.
Per questa ragione le unità Multifunzione garantiscono il maggiore risparmio energetico!

energy recovery leaders4

L'unità multifunzione ENERGY è equipaggiata con un controllore avanzato che offre all'unità una altissima VERSATILITA' per soddisfare al meglio le tue esigenze con un semplice click...

L'aumento della versatilità è ottenuto dalla possibilità di scegliere tra 5 diverse modalità operative. Inoltre, selezionando una modalità di tipo AUTOMATICA, il controllore adeguerà il ciclo di funzionamento alla richiesta dell'impianto in funzione del massimo risparmio energetico.

È possibile scegliere la modalità di funzionamento AUTOMATICA tra:
- MODALITA' AUTOMATICA ESTATE ➡ Raffrescamento ambienti + Produzione di acqua calda per usi sanitari
- MODALITA' AUTOMATICA INVERNO ➡ Riscaldamento ambienti + Produzione di acqua per usi sanitari

La modalità AUTOMATICA ESTATE consente di ottenere raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria GRATUITA grazie al recupero di calore.
Puoi anche decidere di utilizzare ENERGY per applicazioni in cui è richiesto un solo carico termico, funzionando come semplice CHILLER o come una POMPA DI CALORE.

- SOLO RAFFREDDAMENTO ➡ Raffrescamento ambienti
- SOLO RISCALDAMENO ➡ Riscaldamento ambienti
- SOLO ACS ➡ SOLO produzione di acqua calda per usi sanitari

Ad esempio, durante le stagioni intermedie quando non sono necessari il riscaldamento o il raffreddamento degli ambienti, è possibile scegliere la modalità SOLO ACS per la produzione di acqua calda sanitaria.

Cosa aspetti? Choose ENERGY for your planetplanet icon

Clicca qui per ricevere la tua quotazione adesso!

Soluzioni in pronta consegna!

SOLUZIONI IN PRONTA CONSEGNA!
fast delivery article
 

Vuoi sostituire rapidamente la tua vecchia pompa di calore o il tuo chiller?
Hai deciso di eliminare la caldaia per un sistema ecosostenibile?
Abbiamo la soluzione per te!

In pochi giorni puoi sostituire la tua apparecchiatura scegliendo una macchina in pronta consegna, l’ideale in caso di guasto improvviso, sostituzione di unità obsolete ed efficientamento energetico di vecchi edifici, ristrutturazioni edili o strutture di nuova costruzione in classe A++ e A+++. Preparati ad affrontare l’inverno con un sistema che assicuri il clima ideale dei tuoi ambienti a prezzi sorprendenti e in tempi record… la tua macchina potrebbe essere già pronta per la consegna!

…COSA ASPETTI?
Clicca qui per ricevere il tuo preventivo adesso!

fast delivery article2

*Disponibilità e tempi di consegna potrebbero subire variazioni.

Conto termico 2.0

conto termico intro

COS E’ IL CONTO TERMICO? 
Il Conto Termico è un sistema di incentivazione per interventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per l’incremento dell’efficienza energetica degli edifici già esistenti.

Istituito con il DM 28/12/12, il Conto termico è un incentivo stabile, ovvero senza scadenza, che permette a pubbliche amministrazioni, imprese e privati di accedere a fondi per 900 milioni di euro annui, erogati dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici) in rate annuali per una durata variabile (fra 2 e 5 anni) in funzione del valore degli interventi realizzati.

A COSA SERVE?
Il Conto termico ha lo scopo di promuovere ogni intervento atto a migliorare l’efficienza energetica degli edifici già esistenti e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Tra gli interventi ammessi all’incentivazione del Conto termico vi sono quelli di sostituzione di impianti esistenti di climatizzazione invernale con impianti a pompa di calore. Il CT prevede incentivi anche fino al 65% per pompe di calore, caldaie e apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici.

Le pompe di calore Thermocold, essendo tecnologie rinnovabili in grado di fornire energia termica per la climatizzazione invernale degli edifici, sono ammesse all’incentivazione del Conto termico.

PERCHE’ INCENTIVARE L’USO DI POMPE DI CALORE?
L’uso delle pompe di calore rappresenta una scelta eco-sostenibile poiché porta alla riduzione dei consumi di energia primaria ed al miglioramento della qualità dell’aria esterna, in particolare in grandi centri urbani.

Le pompe di calore non essendo alimentate tramite l’uso di combustibili fossili, contribuiscono alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica CO2 e di polveri sottili, dannose per le persone e per il clima.

Migliorare la qualità dell’aria significa anche ridurre le malattie delle vie respiratorie e le allergie permettendo di migliorare significativamente la qualità della vita delle persone.

QUALI INTERVENTI SONO AMMESSI AL CT?
Interventi di incremento dell’efficienza energetica (art 4.1) quali: 
• isolamento degli edifici, sostituzione degli infissi, sistemi di schermatura, sistemi di illuminazione; 
• sostituzione di impianti esistenti di climatizzazione con impianti che utilizzano caldaie a condensazione. 
• trasformazione di edifici esistenti in edifici a energia quasi zero (edifici nZEB); 
• installazione di gestione e controllo automatico degli impianti termici ed elettrici dell’edificio (Building Automation).

Interventi di piccole dimensioni relativi a impianti di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza (art. 4.2) quali:
sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica;
• sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di riscaldamento delle serre esistenti e dei fabbricati rurali esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di generatore di calore alimentato da biomassa;
• installazione di collettori solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria e/o integrazione dell’impianto di climatizzazione invernale, anche abbinati a sistemi di solar cooling;
• sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore;
• sostituzione di impianti di climatizzazione invernali esistenti con sistemi ibridi a pompa di calore.

QUANDO VIENE EROGATO IL CONTRIBUTO?
La durata dell’incentivo va da 2 a 5 anni e varia a seconda dell’intervento di sostituzione effettuato e della potenza termica erogata dall’apparecchio installato.

Per importi inferiori a 5000 € è prevista l'erogazione in un'unica rata.

conto termico tab1

IL CALCOLO DELL’INCENTIVO
L’ammontare dell’incentivo viene calcolato in funzione della potenza della pompa di calore, del suo COP (EN 14511:2013) e della fascia climatica.

I requisiti minimi di efficienza sono definiti nella Tabella 3 dell’allegato del Decreto interministeriale: per accedere agli incentivi il COP deve essere almeno pari ai valori della Tabella 3 sotto riportata.

conto termico tab2

Nota: nel caso di pompe di calore elettriche dotate di variatore di velocità (inverter o altra tipologia) i pertinenti valori ti cui alla Tabella 3 sono ridotti del 5%.

E’ possibile scaricare un tool di Simulazione di calcolo economico dell'incentivo grazie al quale è possibile scoprire se la pompa di calore acquistata rispetta ai requisiti minimi di accesso e l’ammontare esatto dell’incentivo. Basta effettuare il login e scaricare il tool excel di calcolo al seguente link: spreadsheet Simulatore Conto Termico (426 KB)

conto termico tab3

QUALI MACCHINE THERMOCOLD RISPETTANO I REQUISITI?
Unità aria / acqua – potenza termica ≤ 35 kW

  • MEX VS*
  • MEX HP EA
  • MEX EXR

Unità aria / acqua - potenza termica > 35 kW

  • DOMINO HP XEA
  • AWA HP XEA
  • I-RACH*
  • DOMINO EXR

Unità acqua / acqua - potenza termica > 35 kW

  • CWC HP XEA

Scarica pdf la lista completa (581 KB) delle pompe di calore Thermocold conformi ai requisiti

*Pompe di calore dotate di Inverter – consultare la Tabella 3.

MODALITA’ DI ACCESSO ALL’INCENTIVO
1. Imprese e privati devono registrarsi nell’area clienti del GSE, accedere all’applicazione Portaltermico e indicare i dati identificativi del soggetto responsabile, dell’immobile e la tipologia di intervento realizzata.
2. Alla domanda bisogna allegare una serie di documenti, tra cui le fatture e i bonifici che dimostrano i pagamenti effettuati e l’autorizzazione del proprietario dell’immobile su cui sono stati realizzati gli interventi.
3. Il soggetto responsabile, una volta confermati i dati inseriti, stampa la scheda-domanda, la sottoscrive e la ricarica su Portaltermico insieme al suo documento di identità.
4. Il GSE cura l’istruttoria e, se tutti i passaggi risultano regolari, invia la lettera di avvio degli incentivi.
5. A questo punto il soggetto responsabile deve accettare la scheda contratto attraverso Portaltermico.
6. Dopodiché il GSE può erogare gli incentivi (dal 40% al 65% dei costi).

 

SPESE AMMISSIBILI AI FINI DEL CALCOLO DELL’INCENTIVO
per interventi impiantistici concernenti la climatizzazione invernale

  • smontaggio e dismissione dell’impianto esistente, parziale o totale,
  • fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, delle opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione, a regola d’arte, di impianti preesistenti,
  • i sistemi di contabilizzazione individuale,
  • eventuali interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di trattamento dell’acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione, nonché sui sistemi di emissione,
  • tutte le opere e i sistemi di captazione per impianti che utilizzino lo scambio termico con il sottosuolo.

pdf Scarica la presentazione completa (1.16 MB)

conto termico logo

mex hp ea news it

LE NOVITA’ NON FINISCONO MAI…

La gamma di pompe di calore MEX HP EA si estende fino a 80 kW di capacità termica con 4 nuovi modelli esclusivi, soluzioni sempre più efficienti e competitive.

Con i nuovi modelli MEX HP EA, pompe di calore aria acqua con compressori scroll, vengono introdotte alcune importantissime novità:

1. Nuova configurazione con mandata dell’aria verticale,
2. Design compatto con serbatoio optional integrato,
3. Alti valori di efficienza ai carichi totali e parziali,
4. Range pienamente conforme alle norme Ecodesign LOT1,
5. Mappa di funzionamento estesa fino a -15°C con il Kit Low ambient,
6. Regolazione modulante della velocità dei ventilatori standard sui 4 nuovi modelli

mex hp ea photo

Per scoprire tutto su questi nuovi modelli consulta la scheda prodotto disponibile sul nostro sito web.

multi manager news0

CASE HISTORY: La prima implementazione dell’elettronica di controllo avanzata - versione 2.0 - su unità polivalenti per impianti a 4 tubi con sistema Multi-Manager.

Nel 2014 viene realizzata la fornitura di un sistema di polivalenti Full-inverter per la realizzazione di un nuovo complesso di uffici presso il comune di Pont Saint Martin in provincia di Aosta, una tra le più importanti realizzazioni impiantistiche in Italia.

Per il comfort delle nuove palazzine adibite ad uffici open space di Pont Saint Martin, sono state scelte due unità polivalenti Full-Inverter a 4 tubi, soluzione perfettamente idonea a soddisfare la richiesta di caldo e freddo contemporaneo all’interno dello stesso edificio.

Il sistema è concepito per alimentare diverse unità di trattamento aria e fancoil per la climatizzazione delle aree destinate agli uffici ed è in grado di sviluppare una resa frigorifera totale pari a circa 1620 kW ed una resa termica pari a 1728 kW.

multi manager news1Per molti anni l’edificio è stato occupato solo in parte, motivo per cui una sola delle due unità polivalenti era pienamente sufficiente per soddisfare i carichi termici richiesti dall’impianto: al momento dell’acquisto, infatti, il sistema era dotato di un controllo centralizzato che si limitava a sequenziare le due unità, garantendone il bilanciamento ottimale delle ore di funzionamento, non essendoci l’esigenza di ripartire e gestire la potenza erogata dal sistema.

Si trattava di una versione preliminare del software che negli ultimi 5 anni ha subito implementazioni e miglioramenti significativi, permettendoci di vincere la sfida più ardua: sviluppare un controllo sofisticato e intelligente in grado di monitorare e gestire un sistema modulare in maniera flessibile e personalizzabile e di scegliere la modalità di funzionamento più efficiente in funzione del carico termico richiesto.

Nasce così il sistema MULTI-MANAGER, pensato per offrire ai clienti decine di possibili combinazioni di funzionamento.

multi manager news2Nel 2018, con l’arrivo di nuove aziende che hanno occupato la restante parte dell’edificio di Pont Saint Martin, le esigenze dell’edificio, in termini di climatizzazione, sono cambiate enormemente in quanto è aumentata la domanda di potenza totale da parte dell’impianto, così come la variabilità dei carichi richiesti.

Sorge pertanto la necessità di una più precisa e complessa gestione del sistema, ossia di un controllo delle macchine in cascata in grado di regolare il funzionamento delle singole unità, in modo da ottenere una ottimale ripartizione del carico d’impianto tramite il bilanciamento della potenza tra le stesse, a garanzia di un incremento dell’efficienza globale del sistema.

Il committente richiede un vero e proprio upgrade del controllo centralizzato.

Il team Control Systems Development Thermocold risponde prontamente alla richiesta del cliente, tramite un intervento in cui si è provveduto all’aggiornamento dell’elettronica di controllo delle unità attraverso l’installazione di una versione avanzata del software, la versione 2.0, ed all’introduzione per la prima volta su un impianto a 4 tubi del Multi-Manager, un sistema centralizzato che permette di gestire un gruppo di unità idroniche in configurazione modulare.

L’installazione della nuova versione 2.0 del software ha permesso di ottenere maggiore flessibilità grazie alle funzionalità aggiuntive garantite, tra cui:

  • Controllo della temperatura anche in uscita,
  • miglioramento dello sbrinamento,
  • possibilità di gestire il sistema polivalente in modalità automatica o manuale (solo freddo o solo caldo),
  • personalizzazione della modalità automatica, scegliendo il comportamento del sistema per priorità:

1. FREDDO: massimizzazione automatica per il soddisfacimento puntuale delle richieste di freddo,
2. CALDO: massimizzazione automatica per il soddisfacimento puntuale delle richieste di caldo,
3. MASSIMA RICHIESTA: massimizzazione automatica per il soddisfacimento puntuale della richiesta di carico maggiore,
4. RECUPERO DI CALORE: massimizzazione automatica della percentuale di recupero di calore.

L’aggiornamento del software di controllo 2.0 unito all’installazione del MULTI-MANAGER ha consentito di estendere i suddetti benefici all’intero sistema e quindi di soddisfare a pieno le esigenze del cliente che richiedeva un sistema flessibile ma allo stesso tempo efficiente. Per questa installazione è stata quindi suggerita la modalità di attivazione AUTOMATICA delle unità con priorità sul RECUPERO DI CALORE.

“In caso di contemporaneità dei carichi frigoriferi e termici, impostando la modalità automatica con priorità sul recupero di calore, il MULTI-MANAGER attiverà automaticamente le unità polivalenti in modalità recupero totale, ottimizzando la percentuale di recupero e garantendo, di conseguenza, la massimizzazione del risparmio energetico”.

Così spiega l’Ing. Fabio D’amico, Controls leader Thermocold, che dopo aver esaminato le richieste del cliente e studiato il profilo di carico dell’edificio ha proposto l’installazione del MULTI-MANAGER.

La combinazione di due tra le più innovative tecnologie Thermocold – controllo modulare e polivalenti inverter – ha reso il progetto assolutamente esclusivo ed all’avanguardia: i vantaggi del Multi-Manager si sommano ai vantaggi assicurati dalle unità polivalenti inverter, garantendo una regolazione puntuale della capacità frigorifera e termica in funzione dei reali carichi richiesti dall’impianto e sfruttando gli eccellenti benefici in termini di consumo energetico derivanti dal recupero di energia.

multi manager news4

TPS - Thermocold parts service

tps thermocold parts service

TPS - THERMOCOLD PARTS SERVICE è il nuovo servizio di assistenza diretta introdotto dal Customer Service Thermocold, che offre a tutti gli utilizzatori di dispositivi e sistemi HVAC la possibilità di accedere in modo pratico e veloce al supporto dei nostri tecnici e all’acquisto di componenti di ricambio originali, forniti direttamente dalla nostra sede produttiva centrale.

Tramite il servizio TPS è possibile accedere con un semplice click ad una vasta gamma di componenti di ricambio come compressori, batterie, circolatori idraulici, materiale elettrico ed elettronico, scambiatori di calore e molto altro, disponibile con tempi di consegna estremamente rapidi!

Attraverso la sezione dedicata del sito www.thermocold.it gli utenti hanno accesso diretto alla lista di tutti i Centri di Assistenza Tecnica autorizzati Thermocold ed ad un ampio database di componenti di ricambio originali disponibili in fabbrica per pronta consegna.

Visualizza i centri di assistenza autorizzati


Tra le principali novità introdotte con il TPS vi è il nuovo LISTINO RICAMBI in formato excel, facile da consultare e disponibile per il download nell’area riservata ai Centri di assistenza tecnica autorizzati.

COME USARLO?
Usate le vostre credenziali per effettuare il login sul sito www.thermocold.it e scaricate il listino in formato Excel: potrete scegliere il componente di ricambio desiderato in maniera del tutto autonoma, selezionandolo nella colonna “Tipologia”.

COME ORDINARE IL COMPONENTE?
Per effettuare l’ordine basta inviare al Servizio Assistenza tecnica il codice del componente desiderato tramite ticket di supporto sul portale web dedicato.
1. Accedete a www.thermocold.it e cliccate su “ASSISTENZA TECNICA” per aprire un ticket di supporto;
2. Create un nuovo ticket e selezionate la voce Post-vendita > Richiesta Ricambi;
3. Compilate tutti i campi del modulo e incollate nel riquadro “note” in basso, il codice del componente copiato nel Listino Ricambi;
4. Cliccate su “Invia il ticket” per completare la procedura.

PERCHE’ USARE TPS?
TPS non è solo ricambi, ma molto più…

Con il TPS avete accesso ad esclusivi vantaggi…

  • RAPIDO: Tempi di consegna brevissimi grazie agli stock di componenti disponibili in fabbrica;
  • INTUITIVO: facile da utilizzare, con il nuovo listino Ricambi ogni CAT è autonomo nella scelta del componente e nella stesura dell’ordine;
  • COMPLETO: in caso di dubbi vi offriamo il supporto di consulenti specializzati che, con il loro bagaglio di conoscenze ed esperienza, vi aiuteranno nella scelta dei componenti di ricambio idonei e nella ricerca di soluzioni per il corretto funzionamento delle apparecchiature;
  • FACILITATO: Facilitiamo il vostro lavoro mettendo a vostra disposizione dei veri e propri web meeting, tramite il portale E-Academy, per la formazione tecnica relativa agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Assicurare affidabilità, massima efficienza e un funzionamento continuo e impeccabile a lungo termine è la mission di tutto il team TPS.

Contatta il nostro TPS - THERMOCOLD PARTS SERVICE per avere maggiori informazioni all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

La famiglia AWA XEA si allarga!

awa exa it news

La gamma AWA XEA si espande con 12 nuovi modelli per un range di potenze frigorifere da 130 a 270 kW!

La famiglia AWA XEA, chiller aria/acqua con scambiatori a piastre, batterie a micro-canali e compressori scroll, si allarga con le nuove taglie in configurazione bicircuito per offrire soluzioni sempre più efficienti e competitive.

awa exa new bar

  • FLESSIBILE ben 23 modelli da 130 a 680 kW.
  • ECOLOGICO il contenuto di refrigerante R410a è per tutti i modelli inferiore a 14 kg grazie all’uso delle batterie a micro-canali.
  • EFFICIENTE ai carichi totali e parziali (EER fino a 3,18 e SEER fino a 4,17).
  • SOFISTICATO grazie al controllore avanzato integrato che permette la piena compatibilità con il sistema MULTI-MANAGER offrendo quindi la possibilità di realizzare accoppiamenti modulari fino a 6 unità
  • FACILE DI MANUTENERE Completa accessibilità a tutti i componenti

IDEALE PER:

  • Alberghi
  • Ristoranti
  • Uffici
  • Negozi
  • Condomini
  • Centri benessere
  • Palestre
  • Cliniche
  • Terziario e servizi
  • Processi industriali

Visualizza la pagina prodotto

alixan 1

Polivalente Thermocold per il "Rhovalparc" ad Alixan - Francia

In collaborazione con il partner FRANCE AÉRAULIQUE, distributore ufficiale di prodotti Thermocold in Francia, presso le nuove palazzine del grande complesso "Rhovalparc" ad Alixan è stata realizzata la fornitura di una un’unità polivalente per la climatizzazione degli uffici.

Ancora una volta le unità polivalenti si rivelano ideali per il condizionamento di palazzine uffici a doppia esposizione, una vera sfida dal punto di vista progettuale alla luce delle diffuse problematiche legate a questa tipologia di edificio, quali l’esigenza di garantire carichi termici opposti in ambienti diversi dello stesso edificio, la coesistenza di spazi dedicati a funzioni diverse, i carichi termici molto variabili durante il giorno, la sempre più crescente domanda di alta qualità dell’aria.

Con più di 10 anni di esperienza maturata in installazioni di Polivalenti, Marc Popis, sceglie l’innovazione e propone al cliente l’installazione di un’unità 4 tubi Thermocold come soluzione ideale ed energeticamente più efficiente per soddisfare le complesse esigenze di climatizzazione del grande edificio "Rhovalparc", in cui è necessario riscaldare e raffrescare simultaneamente ambienti caratterizzati da una diversa esposizione solare durante tutto il giorno.

alixan 2Al servizio dell’impianto di climatizzazione, realizzato con cassette idroniche canalizzabili a 4 vie ed unità di trattamento per il rinnovo dell’aria, è stata pertanto installata l’unità polivalente a 4 tubi QUATTRO PROZONE 2250 ZMA con gruppo idronico integrato, in grado di sviluppare una resa frigorifera totale pari a circa 230 kW ed una resa termica pari a 260 kW.

 

“Uno dei punti di forza delle unità polivalenti è proprio la capacità di gestire in modo flessibile la potenza complessiva erogata e la sua distribuzione tra le varie funzionalità sulla base del carico effettivamente richiesto dall'impianto” 

afferma l’Ing. Roberta Nenna, project manager R&D Thermocold, che ha supervisionato la prima accensione della macchina ed il collaudo degli impianti.

alixan 3

Thermocold ha colto questa sfida con la certezza di garantire al cliente la soluzione più adatta in questo contesto, in quanto installare un polivalente rappresenta una scelta vincente, non solo sotto il profilo tecnologico, ma anche sotto l’aspetto relativo al risparmio energetico poiché grazie al recupero di energia fredda e calda, il consumo annuale per un sistema multitube è nettamente inferiore rispetto a quello dei sistemi tradizionali garantendo di conseguenza elevatissime prestazioni energetiche.

art linkedin1

Milano, nuova sede RFI

Thermocold tiene ai propri clienti e lo dimostra ancora una volta con il progetto realizzato per RFI Spa presso la sua sede milanese.

art linkedin2Sul sito d’installazione erano già presenti da tempo delle unità Thermocold per il condizionamento delle palazzine uffici e delle sale CED dedicate al monitoraggio della viabilità ferroviaria ed al controllo delle nuove linee per i treni ad alta velocità. In particolare, l’impianto è equipaggiato con tre unità Thermocold HEVA FC 21000 VC B1 con gruppo idronico integrato, perfettamente operative sin dal 2013 e in grado di sviluppare una capacità frigorifera totale pari a 3000 kW.

In alcuni casi, la destinazione d’uso di una macchina frigorifera può variare nel tempo in funzione dell’applicazione o semplicemente per un utilizzo dell’unità diverso rispetto a quello previsto in fase di progettazione d’impianto, specialmente in impianti grandi e complessi dove le stesse macchine siano destinate non solo al comfort ma anche ad altri servizi.

In occasione di un intervento di manutenzione ordinaria è infatti emerso che le unità acquistate in configurazione free-cooling, in grado quindi di refrigerare gratuitamente l’acqua sfruttando le basse temperature dell’aria esterna, stessero esclusivamente operando in modalità chiller proprio a causa di un cambio nella destinazione d’uso delle unità.

Di fatto le unità free-cooling avrebbero continuato a lavorare solo in modalità refrigerazione, con performance ridotte rispetto a quelle che avrebbero potuto garantire dei chiller ed il cliente non sarebbe stato a pieno soddisfatto.

“Perché non cambiare le batterie
di condensazione? I ranghi ad acqua sono
inutilizzati e causano solo inefficienza”.


art linkedin3Così il servizio post-vendita, con il supporto dell’Engineering Dep., ha studiato una soluzione ad hoc, proponendo al cliente di sostituire le batterie free-cooling con delle nuove batterie progettate su misura con circuitazione e distribuzione del gas ottimizzate.

Con installazione a cura del centro assistenza di zona affiancato dai tecnici Thermocold, che hanno presenziato l'intervento, le batterie sostitutive hanno quindi garantito la massima efficienza del sistema.

Il risultato è un consistente aumento delle performance, la massima affidabilità del sistema e la soddisfazione del cliente, sempre in cima agli obiettivi aziendali Thermocold.

Facebook @Thermocold